Buongiorno con Liberi dentro: giovedì 7 ottobre

Liberi dentro - Eduradio, Liberi dentro - Eduradio Regione E-R

Ascolta il podcast!

In redazione: Caterina Bombarda, Antonella Cortese, Enea Flacco, Antonio Ianniello

🎙 Liberi Dentro-Eduradio & TV è vicina al tema della violenza sulle donne🎙Purtroppo sono ancora troppi gli episodi di violenza sulle donne che si verificano non solo in Italia, ma in tutto il mondo. Ne abbiamo parlato nella puntata di oggi, affrontando anche altri temi di varia natura, ecco quali:

✅ #Bari: in carcere da innocenti, 250 casi in tre anni nel distretto
✅ #Sangue: il libro dell’attivista Nice Leng’ete su una pratica molto violenta sulle donne
✅ Ospite di puntata Antonio Ianniello, garante comunale Bologna 

📌 Non perdete inoltre la rubrica “Pillole Antigone”: le proposte di Antigone per un nuovo regolamento penitenziario. Inoltre ci sarà anche la rubrica “Dialogo sulla cittadinanza” con le interviste di Caterina a Giulia De Rocco

Qui potete rivedere la puntata andata in onda #OnAir Radio Città Fujiko 103.1 fm, #Teletricolore 636 e da oggi anche su #LepidaTVdalle 13 alle 14
➡️ https://archive.org/details/@liberi_dentro_-_eduradio

A domani con una nuova puntata ricca di testimonianze da chi vive per chi vive il carcere!

Buongiorno con Liberi dentro: lunedì 12 luglio

Liberi dentro - Eduradio, Liberi dentro - Eduradio Regione E-R

Clicca qui per ascoltare il podcast!

In redazione: Antonella Cortese, Caterina Bombarda, Enea Flacco, Ivo Lizzola

🎙Amici e ascoltatori! 🎙Bentrovati di lunedì con un nuovo appuntamento settimanale con Liberi Dentro-Eduradio & TV🎙Ogni giorno nuove notizie dalla sfera carcere, ma non solo, sempre insieme ad ospiti d’eccezione. Scopri di cosa abbiamo parlato nella puntata di oggi:

  1. ✅ Santa Maria Capua a Vetere, la ministra #Cartabia: “Le violenze un’offesa e oltraggio alla dignità della persona e alla divisa”
  2. ✅#Musica: è la settimana delle canzoni straniere che parlano di #libertà: Queen, i want to break free
  3. ✅ Notizie internazionali: venute alla luce oltre 750 tombe anonie in #Canada
  4. ✅ Ospite di puntata Ivo Lizzola, professore di Pedagogia Università di Bergamo

📌 Non perdete inoltre Ia nostra rubrica “Voci da dentro”, di AVoC, con l’intervista a Ornella Favero, direttrice della rivista Ristretti Orizzonti e presidente della Conferenza nazionale volontariato e giustizia.

Qui potete rivedere la puntata andata in onda #OnAir Radio Città Fujiko 103.1 fm, #Teletricolore 636 e da oggi anche su #LepidaTV dalle 13 alle 14➡️https://archive.org/details/@liberi_dentro_-_eduradio

A domani con una nuova puntata ricca di testimonianze da chi vive per chi vive il carcere!

Buongiorno con Liberi dentro: mercoledì 16 giugno

Liberi dentro - Eduradio, Liberi dentro - Eduradio Regione E-R

Clicca qui per ascoltare il podcast!

In redazione: Caterina Bombarda, Antonella Cortese, Pasquale Pitaniello, Luca Decembrotto

🎙 Liberi Dentro-Eduradio & TV: il programma che fa da ponte tra città e carcere 🎙In questo mercoledì torrido la nostra trasmissione non si ferma mai. Vediamo insieme quali sono gli argomenti che abbiamo trattato insieme anche ad ospiti di tutto rispetto:

✅ Alla Scuola Sant’Anna di #Pisa si allena l’algoritmo che prevede le sentenze
✅ #Musica: è la settimana di #SnoopDogg, oggi con “Still D.R.E.”
✅ Notizie internazionali: chef internazionali che vogliono recuperare la tradizione
✅ Ospite di puntata Luca Decembrotto, dell’Università di Bologna

Qui potete rivedere la puntata andata in onda #OnAir Radio Città Fujiko 103.1 fm, #Teletricolore 636 e da oggi anche su #LepidaTVdalle 13 alle 14

➡️ https://archive.org/details/@liberi_dentro_-_eduradio

A domani con una nuova puntata ricca di testimonianze da chi vive per chi vive il carcere!

Lunedì 13 luglio

Liberi dentro - Eduradio Regione E-R

Liberi dentro –  Eduradio – Redazione Ristretti Parma, il settimanale di informazione, salute e cultura per il carcere e la cittadinanza.

Clicca qui per ascoltare il podcast!

REDAZIONE: Antonella Cortese, Carla Chiappini, Maria Inglese e Germana Verdoliva

CONDUZIONE: Antonella Cortese e Carla Chiappini

Eccoci alla 2° puntata della trasmissione dedicata ai detenuti di via Burla e alla cittadinanza. Dal 6 luglio ci siamo uniti alla grande famiglia  Eduradio che ha portato nella casa circondariale Rocco D’Amato di Bologna la propria voce nel periodo di interruzione delle attività con operatori esterni a causa dell’emergenza sanitaria, il 27 settembre. Loro hanno socchiuso una porta che si sta sempre di più aprendo e attraverso la quale anche la nostra redazione ha pensato di entrare proprio per avvicinare i liberi ai ristretti, portando anche le nostre voci dentro il carcere e, nello stesso modo, facendo conoscere storie, sentimenti, pensieri di chi vive nelle celle detentive. 

Cominciamo questa puntata con la rubrica curata da Carla Chiappini “Scrivere di sé” Solo pochi minuti in cui ospiteremo scritti brevi raccolti nelle carceri che verranno letti ogni volta da un ospite differente, e oggi è il turno di Antonio, attore detenuto del Laboratorio Teatrale di via Burla, cui va il nostro ringraziamento per il suo bellissimo contributo sul tema della paternità, raccolto da Germana Verdoliva.

Passeremo poi la parola a Maria Inglese, psichiatra dell’azienda USL Parma, per una chiacchierata con  il dott. Faissal Choroma su un argomento particolarmente caldo che ha interessato anche molti giornali negli ultimi tempi: salute e carcere e, in particolare, Covid-19. Faissal Choroma è medico infettivologo, dal 2015 Direttore del Programma Salute negli Istituti penitenziari dell’azienda USL di Parma, ha coordinato lo Spazio Salute Immigrati.

In chiusura vi proporremo un breve contributo tratto dall’intervista a due voci condotta da Carla Chiappini con Ornella Favero presidente della Conferenza Nazionale Volontariato Giustizia e direttore di Ristretti Orizzonti e Luigi Pagano già vice – capo del DAP, provveditore e per 14 anni direttore del carcere milanese di San Vittore. I nostri ospiti parleranno della propria esperienza e del proprio percorso per leggere e comprendere le complessità della realtà carceraria.

Vi ricordiamo che siamo in onda tutte le settimane il lunedì dalle 8 alle 8,30 ogni ora fino a mezzanotte sul canale 292 RTR, con repliche il venerdì. Le puntate sono scaricabili in podcast sul sito liberidentro.home.blog

Domenica 12 luglio

Liberi dentro - Eduradio

Clicca qui per ascoltare il podcast!

conduzione: Francesca Candioli e Maria Caterina Bombarda

in studio: Antonio Ianniello (Garante comunale delle persone private della libertà personale); ragazzi del Poggeschi per il carcere intervistano Elvio Fassone; Matteo Zuppi; Luisa Pozzi (Avoc); Compagnia teatrale Controcanto collettivo (in collaborazione con FEDERGAT, ACEC)

Eccoci giunti alla 2° edizione estiva dei “Week end di Liberi dentro – Eduradio” la nostra trasmissione dedicata al carcere e alla cittadinanza, che andrà in onda fino a settembre, in cui ci siamo dati come obiettivo quello di riprendere in mano, anche durante l’estate, le attività didattiche, rieducative e di vicinanza spirituale ai detenuti.

Il primo appuntamento di oggi è con la rubrica “Constitution on air” in cui ascolteremo Elena Nicoletti intervistare di nuovo il magistrato Elvio Fassone su un tema molto dibattuto al momento: l’ergastolo ostativo (4-bis) ovvero la pena che prevede la reclusione a vita, il cosiddetto “fine pena mai”.

Segue il messaggio domenicale dell’arcivescovo di Bologna Matteo Zuppi, che commenta il Vangelo sulla parabola del “seminare” rivolgendo infine una parola per l’impegno di responsabilità e duro lavoro degli agenti carcerari. Poi c’è la rubrica “Un’estate di letture” a cura di Associazione AVOC, dove la volontaria Maria Luisa Pozzi legge un testo che va lontano lontano fino al mito di Achille per parlare di cosa sia e che significato nascosto abbia la “cura” di sè e dell’altro.

Infine chiudiamo con il 4° episodio di “Radiodramma”, ovvero le pillole di teatro a puntate a cura dei Teatri del Sacro. Lo spettacolo che ascolteremo nelle prossime tre puntate è “Settanta volte sette” della compagnia romana Controcanto collettivo, vincitore del festival I Teatri del Sacro 2019 , ideato e diretto da Clara Sancricca con Federico Cianciaruso, Riccardo Finocchio,  Martina Giovanetti, Andrea Mammarella, Emanuele Pilonero, e  Clara Sancricca. Uno spettacolo che affronta il tema del perdono… Il titolo, settanta volte sette, nella numerologia religiosa simboleggia appunto il “senza fine”: l’unica misura del perdono è perdonare senza misura… in una società dove il perdono oggi nell’opinione comune soccombe alla logica della vendetta.

Puntata 6.07.2020

Liberi dentro - Eduradio Regione E-R

Riascolta il podcast qui!

La Redazione Ristretti Parma, parte del progetto Liberi dentro-eduradio, esordisce oggi con la prima puntata settimanale del lunedì sul canale 292 RTR dalle 9.00 alle 9.30, con repliche lo stesso giorno alle 10.15, 14.30 e 21.00. Il programma si rivolge  ai detenuti del carcere di via Burla (Parma) e alla cittadinanza e  nasce con l’intento di avvicinare i liberi ai ristretti, di portare le nostre voci dentro il carcere e di far conoscere storie, sentimenti, pensieri di chi vive nelle celle detentive.

Partiamo oggi con il primo di alcuni appuntamenti con Ornella Favero direttore di Ristretti Orizzonti, Presidente della Conferenza Nazionale Volontariato Giustizia e Luigi Pagano già vice-capo Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria, Provveditore e per 14 anni direttore del carcere milanese di San Vittore. Intervistati dalla giornalista Carla Chiappini approfondiranno alcuni temi significativi legati alla detenzione, a partire dalla legge 354 del 26 luglio 1975, meglio conosciuta come Ordinamento Penitenziario.  Seguirà la rubrica “scrivere di sé”, con una riflessione introduttiva di Carla Chiappini, autobiografa che si è formata con Duccio Demetrio presso la Libera Università dell’Autobiografia di Anghiari. Solo pochi minuti in cui ospiteremo anche scritti brevi raccolti nelle carceri che verranno letti ogni volta da un ospite differente. A seguire ascolteremo la voce Di Alberto Gromi.  Ci sarà poi la rubrica: un autore per via Burla, con l’intervista di Maria Inglese (PSICHIATRA DELL’AZIENDA USL PARMA) alla scrittrice Antonella Moscati.

La Redazione Ristretti Parma è composta da Carla Chiappini, Antonella Cortese, Maria Inglese,Germana Verdoliva e la consulenza tecnica di Vincent Buratti.

Martedì 23 giugno

Liberi dentro - Eduradio

Clicca qui per ascoltare il podcast!

conduzione: Francesca Candioli e Maria Caterina Bombarda

in studio: insegnanti del CPIA metropolitano di Bologna (Claudia e Martina); il gruppo di “Constitution on air” intervista Giovanni Ricci.

Eccoci giunti all’11° settimana del nostro programma quasi quotidiano, dedicato al carcere e alla cittadinanza, che andrà in onda fino al 30 giugno, in cui ci siamo dati come obiettivo quello di riprendere in mano le attività lasciate in sospeso il 23 febbraio scorso a causa dell’emergenza sanitaria: attività didattiche, rieducative e di vicinanza spirituale ai detenuti.

Iniziamo con la didattica di italiano: Claudia e Martina, insegnanti di italiano del Centro per l’istruzione degli adulti, CPIA di Bologna, con le quali concludiamo questo suggestivo percorso sul mito e sui suoi protagonisti. Oggi vedremo la storia di Orfeo ed Euridice.

Infine, chiudiamo con la rubrica “Constitution on air” dove i ragazzi del Poggeschi proseguono anche loro questo percorso iniziato tre settimane fa ogni martedì (e di cui trovate le puntate integrali riascoltabili in podcast sul nostro sito) sulla giustizia riparativa. La scorsa settimana avevamo ascoltato l’intervista a Franco Bonisoli, oggi invece sentiremo ai microfoni di Eduradio la voce di qualcuno che si è trovato dall’altra parte di questo incontro tra autori del reato e vittime: il nostro ospite di oggi è infatti Giovanni Ricci – figlio di Domenico Ricci, l’autista di Aldo Moro, alla guida di quella Fiat 130, che il 16 marzo 1978 interruppe la sua corsa assassinato anche lui dalle Brigate Rosse in quella che conosciamo tutti come  la “Strage di via Fani” a Roma. I ragazzi hanno intervistato Giovanni, che hai tempi della strage aveva solo 11 anni, e che ora è sociologo, esperto in criminologia e diritto penale dell’informatica, per saperne di più su questo percorso di giustizia riparativa, su questo dialogo impossibile – lo abbiamo chiamato – appunto tra autori del reato (in questo caso della lotta armata) e famigliari delle vittime.