Un ponte tra città e carcere: Liberi dentro – Eduradio

“Eduradio” è il progetto che da aprile, attraverso la Tv e la Radio, si è posto accanto alle persone recluse, che più di tutti soffrono il peso dell’emergenza sanitaria. Il distanziamento sociale per loro si è raddoppiato! L’esperienza di Eduradio, oggi parte di Insight, associazione di promozione sociale nata a Bologna per studi, formazione e servizi al territorio nel campo interculturale e interreligioso, è stata resa possibile dal concorrere di tanti soggetti istituzionali e del volontariato, e da Bologna si è progressivamente allargata all’intera regione.

Ripartiamo il 18 gennaio, in collaborazione con ASP Città di Bologna, con un palinsesto ricchissimo dalle 9.00 alle 9.30 su Radio città Fujiko e alle 10.30 su Teletricolore. Ma non è tutto… perché da febbraio riiniziano anche i laboratori di teatro, cucina, e tanto altro sempre sui nostri canali radio e Tv!

Clicca qui per scaricare il Palinsesto integrale gennaio-aprile 2021 di Liberi dentro Eduradio e dei suoi Laboratori!


Progetti – Ristretti


Ho raccolto una selezione dei miei lavori più recenti e importanti. Ognuno di questi laboratori mi riempie di orgoglio e spero che ti piacerà leggerli, almeno quanto a me è piaciuto svolgerli e scriverli. Se hai domande o richieste, contattami.

Ponte di Storie

Ti va di raccontare una fiaba che hai incontrato nella tua terra? Un laboratorio finalizzato alla promozione dei diritti umani e del dialogo interculturale. Un progetto incentrato sull’idea della diversità come risorsa, che coinvolge sia il mondo dentro al carcere sia quello fuori, in particolare le scuole, e prevede lo scambio e la riscrittura di favole appartenenti alle tradizioni culturali dei vari paesi d’origine.

Religioni per la cittadinanza

è un progetto educativo realizzato, tra gennaio e giugno 2019, rivolto ai detenuti del penale e dell’alta sicurezza. Ciò che ne è scaturito è una ricerca qualitativa sull’emersione della religiosità in detenzione, analizzandone le potenzialità e le criticità. Lorenzo Stanzani, regista bolognese, ha documentato l’intera esperienza in un film intitolato “Nel bene e nel male – Dio in carcere”.

Mediterraneo comune. Popoli e culture in dialogo

Che il mediterraneo sia… cita una nota canzone di Eugenio Bennato. E come sarebbe avviare, oggi nelle carceri, una riflessione sui temi etici e storici che accomunano, fin dal passato, le civiltà affacciate sul mar Mediterraneo? Questa è l’idea sottesa a “Mediterraneo comune”, laboratorio avviato nel 2014 nel carcere di Bologna con i detenuti stranieri.


Segui Liberi dentro…

E ottieni i nuovi contenuti, spediti direttamente nella tua casella di posta.

Un pensiero su “

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...